Gli Antonelli

Holland Amerika

Nella nutrita comunità Tirolese di Rouse tra il 1900 ed il 1910 il contributo di Segonzano e dintorni fu particolarmente importante. Infatti dalle varie frazioni della Val di Cembra, vi furono una trentina di persone impiegate in miniera solamente nel periodo tra il il 1906 ed il 1908; tra questi ben  6 figli di Giovanni Battista Antonelli e Domenica Toller, nati nella borgata di Piazzo di Segonzano: Giovanni (1872), Guglielmo (1873), Giuseppe (1877), Vittorio (1880), Francesco (1883) e Agostino (1887).

Dei fratelli Antonelli, il primo ad arrivare in Colorado fu Giovanni intorno al 1892, probabilmente ad Hastings. Sposato con Maria Rugera ebbe sette figli tra il 1900 ed il 1915. A Rouse lavorò a partire dal Novembre 1904 fino intorno al 1917. Fu naturalizzato cittadino nel 1912 e morì in un incidente nella miniera di Lester nel Luglio del 1920.

Vittorio seguì il fratello maggiore ad Hastings all’inizio del 1900 stabilendosi poco dopo a Rouse. Tra i fondatori della Società di Mutuo Soccorso Dante Alighieri, lavorò nella miniera di Rouse dal Novembre 1904 al Giugno 1907. Rientrato a Piazzo fu arruolato nell’esercito Austro Ungarico ed inviato al fronte in Galizia inquadrato nel 1 Reggimento dei Tiroler Kaiserjäger; ferito nei primi mesi di guerra, morì in ospedale a Vienna nel Dicembre del 1914.

Giuseppe arrivò a seguito dei fratello Vittorio nel 1907 a bordo del transatlantico della Holland America Line “Potsdam” partito da Rotterdam, arrivando a Trinidad nel mese di Marzo. Venne raggiunto dalla moglie Maria Andreatta pochi mesi dopo ed ebbe due figli in Colorado: Attilio (morto bambino) e Silvio. A Rouse da Aprile del 1907, rientrò con la famiglia a Piazzo dopo gli scioperi sanguinosi del 1913 rimanendovi per il resto della sua vita.

Anche Guglielmo arrivò in America intorno nel 1907 e come Giuseppe il suo impiego a Rouse iniziò tra Marzo e Aprile dello stesso anno e si concluse nel Dicembre del 1911 quando anche lui rientrò definitivamente in Italia.

Francesco ed Agostino arrivarono per ultimi (il primo nel 1909, il secondo nel 1911) entrambi naturalizzati e “Americanizzati” diventando Frank e August, si fermarono in America lavorando in diverse miniere e misero su famiglia.

Un ringraziamento particolare a Gary Antonelli.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>